Pierpaolo Sileri, l’annuncio sorprendente agli italiani: “Vi dico quando finirà lo stato di emergenza Covid”

Advertisement

Pierpaolo Sileri, sottosegretario di Stato al Ministero della salute del governo Draghi, si è lasciato andare a delle previsioni promettenti per gli italiani a proposito della fine dello stato di emergenza annunciando una fine non troppo lontana. “Credo che il 31 marzo lo stato di emergenza non sarà prorogato. E per la fine del mese avremo abbandonato tante di quelle restrizioni che oggi abbiamo. […] Forse andrebbe ripensato anche il Green pass, in base all’andamento del virus, e anche il tipo di vaccinazione, che tra l’altro andrà rimodulata, fatta su persona” – questa la previsione fatta da Sileri nel corso del suo intervento nella trasmissione Metropolis di GEDI-Repubblica.

Lo stato d’emergenza, un argomento tanto criticato nel mondo politico, letto come una forzatura in questa fase della pandemia dopo due anni di dure restrizioni, scadrà ufficialmente il 31 marzo e secondo il sottosegretario alla Salute non sarà in seguito prolungato, aprendo la strada al ripristino della normalità con l’eliminazione di alcune misure anti Covid attualmente in vigore: “Per fine marzo abbandoneremo tante delle attuali restrizioni. La circolazione del virus sarà più limitata pian piano toglieremo le mascherine prima all’aperto e successivamente al chiuso e andrà poi rimodulato il green pass e la campagna vaccinale, sulla base della reale esigenza sanitaria”.

Le previsioni di Pierpaolo Sileri sulla fine dello stato di emergenza

Dopo la notizia della proroga fino al 10 febbraio 2022 dell’obbligo di mascherine all’aperto e di altre misure cautelali, quali la chiusura delle discoteche, si intravede a partire dalla prossima primavera un probabile allentamento delle restrizioni approvate per contrastare i contagi con la conseguente fine dello stato di emergenza.

Advertisement

Le previsioni di Pierpaolo Sileri

Leggi anche: Matteo Bassetti e Pierpaolo Sileri finiscono nella morsa delle critiche: “Parlano di distanziamento quando loro sono…”

“L’Italia è come un paziente che sta uscendo dalla fase acuta e la terapia va adesso modulata in base al decorso. Andiamo verso una fase nella quale all’emergenza si sostituirà la convivenza col virus e molte delle restrizioni alle quali ci siamo abituati, come il distanziamento o l’uso delle mascherine, andranno progressivamente ridotte sino al ritorno ad una nuova normalità. Dovranno rimanere invece le buone abitudini che abbiamo imparato a praticare in questi anni […]” – questo il monito indirizzato agli italiani da Pierpaolo Sileri che invita comunque a mantenere una condotta improntata sulla cautela.

Advertisement

Leggi anche: La mascherina che uccide il Covid: ecco la promettente invenzione per debellare il virus contrastando i contagi

CONDIVIDI ☞