L’aria che tira. Paura per l’inviato in Ucraina, bomba in diretta: “Oh Gesù santo, pazzesco”, Myrta Merlino sconvolta

Advertisement

La finestra aperta sulla guerra, ha fatto vivere momenti di panico in diretta a L’aria che tira quando l’inviato Cristiano Tinazzi era in collegamento con Myrta Merlino. Una cronaca concitata e delle immagini clamorose hanno accompagnato il collegamento del giornalista freelance, che con la sua testimonianza da Kharkiv ha condiviso con la trasmissione in onda su La7 gli orrori della guerra. Cristiano Tinazzi e Myrta Merlino, direttamente ed indirettamente hanno documentato un attacco russo che ha coinvolto il mercato comunale: le immagini delle fiamme causate da un colpo di artiglieria in diretta hanno fatto trasalire il cronista e la conduttrice.

 “Oh Gesù santo, pazzesco” – non si è trattenuta dal commentare la Merlino che scioccata dalla telecronaca di un attacco in Ucraina ha partecipato con pieno coinvolgimento al collegamento con Tinazzi. A sua volta l’inviato non ha negato la concitazione nel trovarsi a vivere da testimone oculare l’attacco armato a pochi passi. Fuoco, fumo e colpi di artiglieria provenienti dal mercato comunale di Kharkiv hanno reso quasi surreale il collegamento, ostacolando la risposta da parte del cronista che ha avuto delle difficoltà a rispondere alle domande che gli sono state fatte.

“Qui c’è un rumore tremendo, non riescono a sentirvi, è un inferno” – con questo commento crudo Tinazzi ha testimoniato quanto avveniva alle sue spalle, per poi rapidamente allontanarsi per portare avanti il collegamento.

Advertisement

L’aria che tira, attimi di terrore dall’Ucraina: Myrta Merlino sconvolta

Le immagini mandate in onda a L’aria che tira anche senza alcun commento hanno documentato le fasi serrate del conflitto, che vede contrapporsi le forze russe e la resistenza ucraina che difende il proprio territorio. Alle parole del cronista direttamente dal suolo ucraino, che come tanti altri colleghi italiani della stampa rischiano la vita per documentare la guerra che sta sconvolgendo l’Europa dell’Est, hanno fatto eco quelle di Myrta Merlino.

L'aria che tira inviato Ucraina

Leggi anche: Guerra Russia-Ucraina, l’annuncio dal Cremlino: “A Kiev consegnata una bozza dei negoziati”

Advertisement

La conduttrice con aria contrita non si è sottratta dal commentare duramente: “Che disastro! Stanno distruggendo tutto, ogni giorno cade un pezzo di città. Signori miei, questo è il racconto della guerra. Io esco ogni giorno da questo studio con un tale dolore sulla pelle. Stiamo vedendo l’escalation, abbiamo visto come è precipitata la situazione a Kharkiv. Un paese più grande della Francia ridotto città per città come state vedendo”.

Myrta Merlino al timone de L’aria che tira non si è tirata indietro nel commentare emotivamente quando ha condiviso con il pubblico da casa, uno sfogo che è suonato come un’ennesima condanna pubblica nei confronti degli orrori della guerra.

Leggi anche: Zelensky, la minaccia del presidente ucraino: “Stop ai negoziati se Mariupol cade”. Italia garante della sicurezza

CONDIVIDI ☞