Vasco Rossi finisce nel mirino dei No Green pass con un falso fotomontaggio, l’ira del cantante esplode sui social: “Però la dignità dove l’avete persa”

Advertisement

Il rocker di Zocca ha alzato la voce contro chi ha messo in circolazione la bufala, che lo ha visto chiamato in causa: Vasco Rossi è stato preso di mira dai No Green pass per via di un falso fotomontaggio che ha fatto il giro del web. Un contenuto social creato ad hoc ed accompagnato da insulti che in poco tempo ha fatto il giro del web, diffondendosi anche sui canali Telegram. Un fotomontaggio che vede in primo piano Vasco Rossi a cui è stata allegata un’esternazione dal tono offensivo che suona così: “Non hai il Green pass? Niente concerti, rimani tumulato, sorcio!”.

Leggi anche: “Con un semplice trucco i lavoratori non vaccinati aggirano il Green Pass ed evitano lunghe code e tamponi”: la conferma arriva dall’Inps

Vasco Rossi furioso contro i No Green pass

Advertisement

Non si è fatta attendere la replica del cantante, che ha riproposto sui suoi canali social il controverso fotomontaggio, a cui ha affibbiato una bella scritta in rosso: “Fake”. Non è poi passato inosservato il commento del rocker che con tono severo ha tuonato contro gli ideatori di quel contenuto falso: “Ecco come si creano le fake news e si semina l’odio e la violenza! Meditate gente meditate! ‘Però la dignità dove l’avete persa!’” – un post concluso dagli hashtag #fakenews, #fake e #chiseminaodio.

Vasco Rossi sbotta furioso contro le fake news e contro i No Green pass

La sfuriata di Vasco Rossi con tanto di autocitazione di un verso del suo brano “Gli spari sopra”, è stata l’occasione per smentire il suo coinvolgimento in una falsa notizia, messa in circolazione con l’intenzione di sottolineare la sua posizione critica contro chi non ha il Green pass.

Advertisement

Leggi anche: “Le dittature finiscono prima o poi”: Selvaggia Lucarelli attacca Alessandra Mussolini che minaccia di lasciare la giuria di Ballando con le stelle

Attraverso il suo profilo Instagram, il cantante ha contraddetto il fotomontaggio, etichettandolo come un evidente esempio di fake news, che ha sfruttato la sua immagine ed il suo nome, per poi scrivere nella didascalia il suo monito contro chi semina odio servendosi dello spazio virtuale.

CONDIVIDI ☞