“Attenzione alla truffa che con un clic prosciuga il conto corrente”: Striscia la Notizia mette in guardia i telespettatori invitando a non commettere il grave errore

Advertisement

L’esperto di tecnologia e cyber, Marco Camisani Calzolari, che cura la rubrica sulla tecnologia e sulla cyber sicurezza per Striscia la Notizia ha svelato un’ennesima e preoccupante truffa messa in circolazione in rete da malintenzionati.

Leggi anche: Carlo Cracco finisce sotto una pioggia di critiche per i prezzi del suo locale: lo scontrino “folle” della spremuta fa il giro della rete

Un retroscena che è stato al centro del servizio dell’esperto di tecnologia nel corso della puntata del 3 dicembre del tg satirico di Canale 5. Marco Camisani Calzolari ha spiegato come non cadere nella trappola di questa truffa molto diffusa e pericolosa, che ha avuto modo di attecchire sul web coinvolgendo molti utenti. La vittima riceve una email da un contatto sconosciuto nel cui testo si trova un link: nel messaggio i malintenzionati invitano a cliccare sul fasullo link che cela una minaccia.

Advertisement

“Conto corrente prosciugato con un clic”: la truffa svelata da Striscia la Notizia

truffa un clic prosciuga conto corrente

La raccomandazione dell’esperto del tg satirico di Antonio Ricci, e dei suoi colleghi, è quello di non aprire mai questi contenuti e di non cliccare sopra sospetti link che rimandano a pagine di dubbia provenienza. Se si commette l’errore di cliccarci sopra si cade della rete di infidi truffatori che hanno la possibilità di diffondere un malware capace di bucare i sistemi di sicurezza dei device elettronici esponendo l’utente a gravi rischi. Infatti le malcapitate vittime potranno non solo essere derubare di dati critici ma anche di altre informazioni private.

Leggi anche: Matteo Bassetti attacca a muso duro i no-vax: “L’unica soluzione contro di loro è l’obbligo vaccinale. Bisognerebbe mandare carabinieri a casa a prenderli”

Advertisement

Si tratta nello specifico di una frode nota nel settore con il nome di data breach che a sua volta espone ad ulteriori problemi, tra cui il rischio di ritrovarsi con il conto corrente prosciugato. Ad esempio le vittime possono perdere i loro dati critici ed incappare poi in eventuali minacce: delle vere e proprie richieste di riscatto per recuperare le informazioni perse. In caso di e-mail e sms che destano sospetti si suggerisce di rivolgersi alla Polizia postale oppure in alternativa alle forze dell’ordine.

CONDIVIDI ☞