Carlo Cracco finisce sotto una pioggia di critiche per i prezzi del suo locale: lo scontrino “folle” della spremuta fa il giro della rete

Advertisement

Carlo Cracco è tornato nell’occhio del ciclone per i pezzi eccessivi del suo locale, dopo che uno scontrino battuto nel suo locale ha fatto il giro della rete. Dopo le polemiche per la pizza anti spreco, si è aggiunta recentemente un’altra ondata di critiche. Lo chef ed ex giudice di Masterchef è stato questa volta messo sotto accusa per i prezzi folli del suo locale. Una nuova bufera che fa eco a quella divampata sul web dopo che Cracco aveva deciso di servire la sua famosa pizza non intera offrendo ai clienti solo due terzi: un’iniziativa per contrastare lo spreco alimentare lanciata durante la Giornata Internazionale contro lo Spreco Alimentare.

Leggi anche: “Venite in Pronto soccorso malati, vi curo è il mio lavoro, ma vi disprezzo”: il primario dell’ospedale di Pesaro rivolge parole al vetriolo ai no-vax e solleva un polverone

Una provocazione che però non ha trovato sui social l’appoggio di tutti: il popolo del web si è scagliato contro il noto chef che è finito nella morsa delle critiche dopo la pubblicazione del video su Instagram. Malgrado le spiegazioni con cui ha voluto illustrare la sua iniziativa, il web è insorto per far sentire la propria disapprovazione. In tanti lo hanno accusato di essere un ipocrita visti i precedenti a Masterchef, dove i giudici non soddisfatti dai concorrenti erano soliti gettare i piatti che non piacevano loro. Memori di questo retroscena sui social si sono raccolti ammonimenti contro di lui che è stato preso d’assedio con critiche velenose ed insulti.

Advertisement

Carlo Cracco contrino

Carlo Cracco, lo scontrino fa il giro della rete

Il popolare chef è stato nuovamente bersagliato, la recente polemica è esplosa dopo la condivisione di uno scontrino diventato virale in rete. I clienti del suo locale si sono lamentati per il conto salato per tre spremute e due bottiglie di acqua minerale, in totale lo scontrino è stato di 41 euro. Una cifra considerata eccessiva da molti utenti che hanno animato le discussioni social: molti hanno criticato gli eccessivi standard del locale di Carlo Cracco, ma qualcuno ha invece difeso lo chef.

Leggi anche: Uomini e Donne finisce sotto accusa: “Un programma diseducativo che deve essere bannato”, presentato esposto in Procura firmato da un politico

Advertisement

A chi ha ribadito che i prezzi del suo locale sono decisamente alti e deprecabili hanno risposti alcuni utenti che hanno invece gridato al caso  montato ad arte come riassunto da chi ha scritto due commenti: “Lamentarsi di Cracco è come andare a comprare una borsa Louis Vuitton e lamentarsi di non trovarne una a 25 euro” – “Sono anni che la gente si lamenta sui social dei prezzi di Cracco, ma cosa ci andate a fare? Lo sanno anche i muri quanto si spende, se non vi sta bene andate altrove”.

CONDIVIDI ☞