Mario Draghi in pericolo, cresce la preoccupazione per la sicurezza del premier: la scorta per garantire livelli di protezione più alti a Palazzo Chigi ed a casa è stata aumentata

Advertisement

Secondo una voce riferita dal quotidiano Leggo è scattata l’allerta sulla sicurezza di Mario Draghi che ha portato ad aumentare i livelli di protezione attorno al premier. Questo quanto trapelato al termine di una riunione segreta del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, al quale hanno preso parte il prefetto di Roma, il questore della Capitale, il comandante provinciale dei carabinieri della Capitale e della Guardia di Finanza.

Leggi anche: “La mia paga da ministro dell’Interno è bassa”: la risposta di Luciana Lamorgese a chi chiede le sue dimissioni e l’accusa di inerzia

Da quanto riferito dal quotidiano, si sarebbe deliberato di potenziare il livello di protezione per tutelare Draghi, dopo le recenti tensioni che si sono verificate e che hanno intaccato l’ordine pubblico nazionale. Una criticità rilevata dallo stesso Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel corso del suo discorso a Parma durante l’apertura dell’Assemblea dell’Anci: “In queste ultime settimane manifestazioni non sempre autorizzate hanno tentato di far passare come libera manifestazione del pensiero l’attacco recato in alcune delle nostre città”.

Advertisement

Allerta Mario Draghi

Scatta l’allerta per la sicurezza di Mario Draghi: aumentati i livelli di protezione attorno al premier

Il clima di odio e di tensione che ha minato l’ordine pubblico nel contesto delle manifestazioni no-vax e no Green Pass di Trieste senza trascurare le proteste a Milano ed a Roma hanno fatto scattare l’allerta. La sicurezza del premier desta preoccupazione anche perché lo staff che ruota attorno a Draghi ha rintracciato testimonianze di odio in rete, dove è esplosa la rabbia dei cittadini esacerbati dalla situazione critica legata alle restrizioni anti Covid.

Leggi anche: Reddito di cittadinanza, maxi truffa da 20 milioni di euro: spuntano su TikTok i video dei “furbetti” con in mano mazzette di banconote intascate con falsi nomi

Advertisement

Si pensa infatti che il premier rappresenti ad oggi uno degli obiettivi sensibili verso il quale potrebbe esplodere il malcontento degli italiani, e per questo si è potenziato il livello di protezione nei confronti del presidente del Consiglio che da qualche giorno dispone di un maggiore dispiegamento di forze d’ordine a Palazzo Chigi. Si fa riferimento a servizi di protezione triplicati che hanno letteralmente blindato l’angolo con via del Corso a cui si aggiunge il divieto di attraversare piazza Colonna. La protezione attorno a Draghi è incrementata anche nei pressi della sua residenza oltre alle due auto dei carabinieri che presiedono ininterrottamente l’abitazione in via Bruno Buozzi dove vive il premier, si sono recentemente aggiunti dei blindati militari vicino a piazza Ungheria.

CONDIVIDI ☞