No-vax disposti a tutto per evitare il vaccino: “Cerco positivo disposto ad immunizzarmi con Covid originale. Pago”, le chat sui Covid Party organizzati su Telegram

Advertisement

Su Telegram si sono scoperte delle agghiaccianti chat nelle quali alcuni no-vax organizzavano dei Covid Party, degli incontri con positivi con lo scopo di contrarre il virus ed evitare il vaccino. Una pratica collaudata e finalizzata ad ottenere il Green Pass da guariti al Coronavirus. In alcune chat si sono scoperti annunci e messaggi espliciti in cui si richiedevano contatti con soggetti positivi.

Leggi anche: “Organizzano i party per farsi infettare dai positivi “, l’ultima follia dei no-vax per ottenere il Green Pass sulla scia di Austria e Germania

Come nel caso dell’utente che ha pubblicato l’avviso: Cercasi positivo Covid-19, zona basso Piemonte o Liguria, disposto a immunizzarmi con Covid originale, anche a pagamento, da concordare. Se interessati passo il mio cell privatamente. Mi serve per lavorare. Attualmente sono sospeso senza paga”. A questo hanno fatto eco degli altri messaggi dal contenuto esplicito e terrificante, come ad esempio: “Qua si organizzano Covid party? Devo prendere sto ca**o de virus per avere il nazipass”.

Advertisement

Cerco positivo Covid originale

I Covid Party organizzati dai no-vax

Molti di questi annunci diffusi in un gruppo Telegram sono stati in seguito rimossi, ma resta la testimonianza che alcuni no-vax sono pronti ad essere infettati per ottenere la certificazione verde, evitando però la vaccinazione. L’organizzazione di Covid party è una prassi consolidata tra coloro che avversano i vaccini: si fa riferimento a degli incontri in luoghi al chiuso con soggetti contagiati dal virus per contrarre il Covid e beneficiare di sei mesi di Green pass da guarito dal virus.

Leggi anche: Allarme contagi tra i no-vax, dati spiazzanti: 64% in terapia intensiva e il 45% dei morti. Oms ammonisce: “In Europa si rischiano altri 500mila morti”

Advertisement

Il fenomeno dei Covid Party dilaga ormai da tempo su tutto il territorio nazionale, trovando su Telegram il punto di incontro tra domanda e richiesta con l’assurda pretesa di prendere il Covid. Dopo che è partita una denuncia da Bolzano, è emerso che questa pratica, importata dall’Austria e dalla Germania, si è diffusa a macchia d’olio in Italia coinvolgendo anche i ragazzi di età scolare.

Ma gli incontri mirati con i soggetti positivi si sono registrati in diverse zone dell’Alto Adige ed anche in altre regioni italiane. Le chat scoperte su Telegram confermano che chi si dichiara contrario alla vaccinazione è pronto a tutto per ottenere il Green pass, ma senza dover passare per la somministrazione del siero anti Covid.

CONDIVIDI ☞