Matteo Bassetti finisce nei guai: il premio Nobel Luc Montagnier querela l’infettivologo per diffamazione aggravata 

Advertisement

Matteo Bassetti a fine estate ha fatto parlare molto di sé per aver beffeggiato pubblicamente il premio Nobel per la medicina Luc Montagnier dandogli apertamente del “vecchio rinco**ionito”, quando ha contestato animosamente la sua posizione favorevole alle cure domiciliari ed altre sue affermazioni che nel corso della pandemia si sono poi verificate.

Leggi anche: “Il virus resterà con noi a lungo. Per sconfiggere il Covid bisogna vaccinare tutti “: Antonella Viola si schiera per l’obbligo vaccinale

L’annuncio dell’azione legale è stata data dalla viva voce del legale Tiziana Vigni che ha diffuso un video nel quale ha comunicato di aver ricevuto il mandato da Luc Montagnier per procedere con la querela nei confronti del medico italiano. Così Bassetti si ritrova non solo ad essere stato preso di mira aspramente dai no-vax e criticato sui social per la sua eccessiva presenza in televisione ma anche a dover rispondere dell’accusa di diffamazione aggravata ai danni di un illuminare della scienza.

Advertisement

montagnier

Il premio Nobel Luc Montagnier querela Matteo Bassetti

Il video in cui l’infettivologo diffama il premio Nobel ha fatto il giro del web alimentando discussioni controverse oltre a generare un putiferio non solo in rete ma nel mondo scientifico ed in quello medico. In tanti si sono scagliati contro Bassetti per aver esagerato nel commento per nulla rispettoso nei confronti non solo di un’eccellenza ma anche di un virologo con un’esperienza più lunga della sua. Qualcuno ha considerato presuntuoso l’atteggiamento di Matteo Bassetti ritenendo che l’esperto italiano abbia preteso di dare lezioni al virologo francese, vincitore del Premio Nobel per la Medicina 2008 per la scoperta del virus che causa l’Aids, dandogli persino senza alcun riguardo del rimbambito per la sua posizione nei confronti della vaccinazione di massa contro il Covid-19.

Leggi anche: Matteo Bassetti attacca a muso duro i no-vax: “L’unica soluzione contro di loro è l’obbligo vaccinale. Bisognerebbe mandare carabinieri a casa a prenderli”

Advertisement

Il premio Nobel con le sue previsioni è stato lungimirante riuscendo a prevedere quello che è accaduto, parlando di un “errore storico” che ha finito per concretizzarsi con l’emergere delle diverse varianti del Coronavirus. A parte l’azione legale intrapresa dal premio Nobel, le sue parole sono state confermate dalla realtà dimostrandosi un vero e proprio schiaffo morale non solo per Bassetti ma anche per gli altri esperti che non hanno tenuto in considerazioni le argomentazioni di Luc Montagnier.

CONDIVIDI ☞