Guerra Russia-Ucraina. Matteo Salvini pronto a partire ancora: “A Mosca per parlare di pace”

Advertisement

Matteo Salvini dopo la marcia in Polonia ha deciso di partire per Mosca, per mediare nell’azione diplomatica con lo scopo di smuovere i negoziati di pace, e così far cessare la guerra in Ucraina. Non è ancora chiaro quando andrà ed a fare cosa, né chi potrebbe incontrare. Il viaggio in Russia secondo fonti di partito figurerebbe nell’agenda del leader della Lega, che vorrebbe giocare un ruolo da protagonista per giungere alla risoluzione del conflitto che sta devastando l’Europa dell’Est.

Anche se manca l’ufficialità, il segretario leghista ha fatto sapere che è intenzionato ad andare in Russia e la partenza potrebbe avvenire tra domenica e lunedì, ma solo se l’organizzazione del viaggio si concluderà con esito positivo. Anche se manca la conferma ufficiale attraverso una nota, la Lega ha fatto sapere che Salvini è determinato ad andare in Russia. Poi è arrivato l’annuncio del segretario leghista: “Anche la Lega, e io personalmente, insistiamo e insisteremo per far tornare le parti in conflitto al tavolo dei negoziati e per un cessate il fuoco, per evitare che la guerra faccia altri morti, prosegua o peggio ancora si estenda”.

Motivato dal voler prendere parte ai negoziati, Matteo Salvini vorrebbe intavolare un colloquio con delle figure di riferimento che orbitano attorno al Cremlino, ma è da escludere un suo incontro con Putin, dal momento che il leader del Carroccio non può rivendicare un incarico di governo che lo autorizzerebbe ad un simile incontro politico.

Advertisement

Matteo Salvini, pronto per partire per Mosca per parlare di pace

Salvini ha accennato alla sua intenzione di andare a Mosca nel corso del comizio elettorale da lui presieduto a Como rivendicando la sua disponibilità a farsi garante della diplomazia: “La pace merita l’impegno e lo sforzo di tutti, io ci sto lavorando, se fosse possibile e utile la mia presenza in Russia, in Turchia o nel resto del mondo io sarei disponibile“.

Guerra RussiaUcraina Matteo Salvini

Leggi anche: Joe Biden, Taiwan sarà la prossima Ucraina? La minaccia alla Cina fa tremare il mondo: “Risponderemo con la forza militare”

Advertisement

Dopo questo primo annuncio è arrivato un messaggio di Salvini che ha fatto il giro delle chat dei membri del partito nel quale il leader del Carroccio ha ribadito che “si sta aprendo la possibilità di incontrare, per parlare di cessate il fuoco, forniture di grano e ritorno al dialogo, rappresentanti dei governi di Russia e Turchia, nonché rappresentanti di altri governi e istituzioni internazionali”. Anche se manca la conferma sull’eventuale missione diplomatica che vuole portare avanti, Matteo Salvini ha comunicato ai compagni di partito il motivo per cui vorrebbe mettersi in viaggio per parlare di pace.

Ritengo che ogni iniziativa diplomatica che riporti al tavolo le parti in conflitto vada perseguita, nella scia dei colloqui con Putin e Zekensky avuti nelle ultime ore dal premier Draghi. Ovviamente, quando a muoversi è la Lega da sinistra (e non solo) le polemiche non mancano, è così da sempre. Ma quando in ballo ci sono milioni di vite e di posti di lavoro da salvare, in Ucraina, in Africa e in Italia, nessuna iniziativa va esclusa a priori” – questo uno stralcio delle chat condivise da Salvini con il partito e poi rese note alla stampa.

Leggi anche: Toni Capuozzo, la pessima notizia per gli italiani: “Sono preoccupato, ecco cosa accadrà questo autunno”

CONDIVIDI ☞