Una coppia di carabinieri no-vax contrae il Covid: lui muore dopo una settimana passata in ospedale, infettata anche la figlia di 9 anni

Advertisement

Una coppia di carabinieri no-vax, con ostinazione ha deciso di non vaccinarsi mettendo in pericolo se stessi e la loro figlia, una storia che si è conclusa drammaticamente con la morte di lui dopo aver contratto il Covid in forma severa. Tutta la famiglia è stata contagiata dal virus: la coppia di carabinieri e la loro figlia di 9 anni. Dopo il ricovero in ospedale per l’aggravarsi delle sue condizioni il luogotenente dei carabinieri in forza al Nucleo sicurezza di Milano, è morto.

Leggi anche: Una bimba di 3 anni affetta da Sma è salva e tornerà a camminare: il successo della terapia genetica in grado di contrastare l’Atrofia Muscolare Spinale

Da quanto riferito dal Corriere della Sera, il luogotenente Marco Mazzone, originario di Cuneo, si era sottratto alla vaccinazione come sua moglie, anche lei carabiniere. La donna infatti presta servizio nelle forze dell’ordine come medico del Comando interregionale Pastrengo. Malgrado le conoscenze mediche, la coppia ha fatto studi di medicina, ha deciso di non discostarsi dalla posizione no-vax: fermamente contrario alla vaccinazione il luogotenente ha rinunciato alla possibilità di sottoporsi al vaccino anti Covid.

Advertisement

Coppia carabinieri no vax Covid lui muore

Coppia di carabinieri no-vax contrae il Covid: lui muore

Il 59enne da convinto no-vax ha rifiutato di vaccinarsi anche se aveva la possibilità di essere tra i primi a farlo, in quanto appartenente alle forze dell’ordine. Il quadro clinico di Marco Mazzone è rapidamente peggiorato e lui è deceduto dopo una settimana di degenza in ospedale, presso il Fatebenfratelli.

Leggi anche: Roberto Burioni con numeri alla mano smentisce i no-vax: “Sono morti 150.000 italiani in più di quelli che ci aspettavamo tra marzo 2020 e luglio 2021”

Advertisement

Le condizioni del carabiniere si sono infatti rapidamente aggravate e sono sopraggiunte delle complicazioni respiratorie severe. Le condizioni della moglie e della figlia dei due carabinieri no-vax non destano apprensione: il loro quadro clinico è più lieve rispetto a quello dell’uomo.

CONDIVIDI ☞