I benefici del journaling: una pratica che riporta alla mente l’adolescenza e che assicura dei sorprendenti vantaggi

Advertisement

Un termine altisonante journaling (che deriva dal francese “journal” che si traduce con “giornaliero”) descrive semplicemente un’abitudine comune a molti adolescenti di qualche generazione fa. Gli esperti hanno riscoperto la pratica della scrittura del diario privato, sul quale annotare gli eventi accaduti durante la giornata, o dove mettersi a nudo lasciando fluire i propri pensieri privati e le emozioni più nascoste. Lo scrivere su carta aspirazioni, paure, speranze e pensieri negativi ha una valenza catartica.

Leggi anche: La casa dei sogni degli italiani dopo la pandemia: il Covid-19 ha rivoluzionato le nostre esigenze abitative

Ecco perché il journaling si consiglia come pratica quotidiana alla quale dedicarsi per il proprio benessere, un modo per stimolare e tenere in allenamento la memoria. Ma secondo gli esperti i benefici della scrittura, con cui tenere nota del proprio quotidiano oppure per dedicarsi all’esame introspettivo, ha la capacità anche di liberarsi da zavorre emotive ed incrementa le prestazioni lavorative. Lo sgombrare la mente da pensieri scrivendoli ha un potere di tipo terapeutico, in quanto aiuta a sentirsi meglio: fa sentire più liberi e consapevoli. Scrivere il proprio diario segreto anche in età adulta è una pratica che assicura effetti benefici di natura psicofisica.

Advertisement

I benefici del journaling

I benefici del journaling

Gli esperti ritengono che la scrittura porta non solo a fare chiarezza dando ordine e corpo ai propri pensieri, ma anche ai sentimenti, in modo da acquisire una maggiore conoscenza e consapevolezza di sé. Si tratta inoltre di una forma di problem-solving: mettendo ordine tra i pensieri si possono impostare delle soluzioni e delle risposte più rapide ed efficaci per risolvere problemi e beghe di diverso genere. Ma è anche una terapia che gli psicoterapeuti consigliano ai loro pazienti per affrontare eventi traumatici: tenere un diario permette di affrontare traumi ed eventi scioccanti perché costringe ad approcciarsi con essi in modo diretto per poi elaborarli in modo risolutivo.

Leggi anche: Il potere dell’educazione positiva per imparare ad essere un genitore autorevole evitando un atteggiamento autoritario

Advertisement

La pratica del journaling viene suggerita da qualche anno a questa parte, sponsorizzata come una pratica lifestyle per promuovere il benessere generale semplicemente dando libero sfogo ai propri pensieri. Si possono adottare diverse tecniche di scrittura per personalizzare il journaling in base alle proprie esigenze. Per acquisire questa sana abitudine è necessario ritagliarsi del tempo tutto per sé, e poi non si deve avere paura di dare corpo ai propri pensieri, emozioni e paure. Attraverso la scrittura libera in qualsiasi momento della giornata, affrontando ogni tipo di argomento, ci si libera da: stress, ansia, depressione e tensioni emotive.

La scrittura agisce da valvola di sfogo per pensieri negativi ed emozioni contribuendo così a migliorare la salute mentale. Di fatto tra gli effetti positivi del journaling, che sono stati evidenziati da un’indagine svolta dall’Università di Cambridge, questa pratica aiuta a migliorare il benessere dopo eventi traumatici e stressanti. Tra gli altri benefici rilevati dal Journal of Experimental Psychology si segnala che la scrittura riflessiva è in grado di ridurre i pensieri negativi favorendo una migliore memoria.

CONDIVIDI ☞