Aumento delle pensioni da gennaio 2022, ma non sarà uguale per tutti: ecco chi ne avrà diritto

Advertisement

In arrivo un aumento delle pensioni? Sembrerebbe proprio di sì.

Con l’aumento dell’inflazione trainata soprattutto dal caro bollette anche le pensioni saranno aumentate. Nei prossimi giorni l’Istat, l’istituto di statistica italiano, renderà noto l’aumento del costo della vita. E, come riportato da Il Messaggero, anche le pensioni vedranno aumentare i loro importi. Questo ritocco al vitalizio non sarà però uguale per tutti. Vediamo allora quale sarà l’aggiornamento delle pensioni che scatterà dal primo di gennaio.

Leggi anche:”Lotta ai no-vax in corsia”: aumenta il numero dei sanitari non vaccinati sospesi dal lavoro e senza stipendio in tutta Italia

Advertisement

Aumento delle pensioni

Aumento delle pensioni: cosa accadrà a gennaio 2022?

In base alla fascia di appartenenza del pensionato:

  • Per chi riceve fino a 2.000€ lordi mensili, dunque fino a 4 volte l’assegno minimo erogato dall’,Inps il recupero dell’inflazione sarebbe pari al 100%;
  • Per chi riceve tra i 2.000€ e i 2.500e lordi al mese, il recupero dell’inflazione sarebbe previsto al 90%;
  • Per i pensionati con oltre 2.500€ lordi mensili, il recupero sarebbe del 75%.

Questo adeguamento non sarà valido solo per le pensioni erogate dal Inps ma riguarderà gli assegni di tutti gli istituti previdenziali. Una notizia che sicuramente sarà salutata favorevolmente da tutti i pensionati italiani. Occorre ricordare che nel 2020, prima che scoppiasse la pandemia, non fu previsto nessun incremento. E che nel 2021 le pensioni ebbero un modesto 0,5% di aumento.

Advertisement

La tanto auspicata ripresa economica secondo le stime del Governo Draghi sta procedendo spedita. E, con essa, anche l’inevitabile aumento del costo della vita che, da questo inverno, toccherà in maniera significativa anche il costo delle bollette di luce e gas. Questo aumento delle pensioni dunque metterà al riparo i pensionati italiani da questo aumento del costo della vita.

Leggi anche: ”Non serve più e non è giusto far spendere soldi agli italiani per poter lavorare”: Matteo Bassetti ribalta tutto e si schiera contro il Green Pass

Da gennaio, riporta sempre Il Messaggero, dovrebbe tornare in vigore il sistema a scaglioni. In sostanza un sistema più vantaggioso per i pensionati, perché le decurtazioni del tasso di rivalutazione si applicherebbero solo sulle quote di assegno superiori a determinate soglie. Estendendo così la platea di chi beneficerà dell’aumento.

CONDIVIDI ☞