“Il patrimonio di Al Bano è invidiabile”: tenere il conto delle proprietà del cantante è un’impresa ardua

Advertisement

Dopo le lamentele di Al Bano, che ha più volte fatto sapere in piena emergenza Covid di farcela a stento a fine mese per via della pensione percepita, qualcuno ha voluto fare i conti in tasca al Leone di Cellino. In base a quanto dichiarato dal cantante la sua pensione mensile ammonterebbe a circa 1.470 euro: una cifra ritenuta per sua stessa ammissione non sufficiente ad arrivare a fine mese. Le sue parole hanno fatto sorgere polemiche e perplessità, così i più curiosi hanno indagato.

Oltre a poter vantare una strepitosa carriera nel mondo della musica, Al Bano ha portato avanti altre attività da imprenditore e produttore di vino. Tra le sue fonti di guadagno ci sono i proventi relativi alla sua produzione discografica, a cui si aggiungono i guadagni derivanti dallo streaming musicale dei brani su servizi noti (Apple Music e Spotify).

Il patrimonio di Al Bano è invidiabile

Advertisement

Anche se stimare il suo patrimonio rappresenta una mission impossible, è possibile comunque ipotizzare i guadagni del cantante. Infatti disporre di numeri precisi sarebbe pretenzioso, ma si sa che il cantante pugliese vanta la proprietà di diversi immobili non solo in Puglia ma su tutto il territorio nazionale.

Inoltre la sua famiglia è proprietaria di un agriturismo: la tenuta di Cellino San Marco, a Brindisi, che è non solo il luogo in cui abita insieme alla sua famiglia allargata ma anche una rinomata meta turistica. Per soggiornare nella tenuta di Cellino San Marco di Al Bano si deve mettere in preventivo per una camera matrimoniale (con colazione inclusa) un prezzo superiore a 100 euro a notte. Mentre per una notte in una camera classica il costo si aggira attorno a 190 euro, invece per affittare una suite il costo si aggira sui 280 euro.

Ma il cantante ha anche una propria azienda vinicola, sita nel suo paese natale in contrada Bosco: si tratta dell’Azienda Vinicola Carrisi. Contattando il sito ufficiale dell’impresa è possibile acquistare non solo bottiglie di vino rosso e di vino bianco locale, ma anche di olio e di grappa.

Advertisement

Al Bano non rinuncia poi a tante ospitate in televisione ed in occasione di diversi eventi non solo musicali, per cui il suo patrimonio può contare su delle entrate extra, non certo esigue. Basti pensare che il cantante invitato come ospite speciale a Sanremo 2020, in coppia con Romina Power, ha creato non poche discussioni in Rai: il suo cachet è stato a lungo oggetto di trattative da parte dei vertici di viale Mazzini. In quell’occasione si dice che la coppia abbia ricevuto un gettone di presenza superiore a 50 mila euro.

CONDIVIDI ☞