Papa Francesco nella bufera, la clamorosa intervista da Fabio Fazio infiamma le polemiche: accuse anche per la scelta del programma

Advertisement

Papa Francesco ha concesso la prima intervista italiana a Che tempo che fa, trasmissione condotta da Fabio Fazio. Il pontefice ha sempre dimostrato di essere in grado di sfidare le critiche, pur di mostrarsi nella sua vera essenza. È per questo che piace così tanto al popolo che ha visto in lui, da sempre, una speranza di rinascita, al di là dei mali moderni. 

Francesco si è mostrato anche all’altezza di tale modernità, gestendo attuali mezzi di comunicazione, come i social, a riprova di una Chiesa che sa stare al passo con i tempi. Tuttavia, un papa anticonformista come lui può spesso imbattersi in svariati dissensi, anche da parte del mondo cattolico. Parte dei cattolici, infatti, non ha gradito la decisione del pontefice di mostrarsi in televisione, proprio a Che tempo che fa.

Ciò perchè la trasmissione condotta da Fazio, a detta del giornale Fede e Ragione, fa satira anche sulla Chiesa a cui appartiene lo stesso Papa Francesco, come esponente principale e rappresentativo. Ma sono anche altre le ragioni per le quali sono state mosse delle critiche al Capo della Chiesa; vediamo quali.

Advertisement

Papa Francesco nella bufera: il pontefice non avrebbe dovuto rilasciare l’intervista a Fazio?

Papa Francesco, dunque, è finito nell’occhio del ciclone per aver rilasciato l’intervista in un programma di intrattenimento, fine non consono, secondo Fede e Ragione, alla figura di un pontefice. In pratica, si è temuto potesse avvenire una sorta di laicizzazione del ruolo di Francesco, in tempi non proprio facili come quelli attuali.

Papa Francesco Fabio Fazio

Tuttavia, é stato chiaro fin dal principio che Papa Francesco ha sempre cavalcato l’onda della modernità, arrivando a concepire una Chiesa non distante dal suo popolo, ma sempre al passo con le mutate esigenze concrete. Non é una Chiesa che si volta dall’altra parte di fronte alle sfide attuali, sia pure attraverso il mezzo dell’intervista, mediante cui far veicolare l’essenza del pensiero cattolico.

Advertisement

Leggi anche: Addio al Green Pass: dopo lo stop alle mascherine, ecco dove e quando sarà abolito il Certificato Verde

Evidentemente, il pontefice non la pensa come Stefano Fontana che, su La Bussola Quotidiana, definendo la partecipazione di Papa Francesco ”una questione seria”, ha sottolineato: ”Denota, infatti, un’accentuata secolarizzazione (o sconsacrazione) del papato.”. Si tratta di due opposti modi di vedere ed intendere il modo di veicolare il messaggio cristiano.

 

CONDIVIDI ☞