Matteo Bassetti, l’annuncio clamoroso agli italiani: “La pandemia è finita, basta Green Pass e…”

Advertisement

Dopo essersi erto a duro censore, Matteo Bassetti si è reso protagonista di una prima apertura sostenendo che la pandemia è praticamente finita. Nel suo intervento sulle colonne di Adnkronos, l’infettivologo si è allineato al parere prevalente del mondo medico-scientifico dichiarando: “Se la situazione epidemiologica continuerà ad essere questa, abbiamo avuto un inverno senza i contorni di una vera emergenza, almeno a livello ospedaliero, ed è arrivato il momento che si esca da questa fase. Abbiamo avuto 26 mesi continui in stato di emergenza, credo che si debba tornare alla normalità. Oggi il virus è endemico e dobbiamo imparare sempre di più a conviverci, questo significa anche non continuare a vivere nello stato di emergenza”.

Chiamando in causa i dati raccolti nelle ultime settimane Bassetti ha invitato come sempre alla cautela ma in un’ottica che abbandona lo scetticismo del passato, lasciando intravedere uno scenario destinato a migliorare. “Per fare cose normali non bisogna dire che serve l’emergenza, il generale Figliuolo può rimanere a gestire la macchina organizzativa senza che ci sia lo stato di emergenza. Ci sono casi, ricoveri, ma il tutto in maniera molto diversa rispetto a un anno fa” – questo il commento del medico genovese che ha finalmente abbandonato i toni più severi.

Matteo Bassetti: “La pandemia è finita. Andiamo verso una fase di endemia”

Nelle sue ultime interviste infatti Matteo Bassetti ha tracciato un quadro più ottimistico ribadendo che ormai la fase pandemica si può archiviare e che quindi si può dire superato lo stato di emergenza, per questa ragione ci si può incamminare verso la normalità preventivando l’abolizione del Green pass obbligatorio.

Advertisement

Matteo Bassetti pandemia finita

Leggi anche: Matteo Bassetti: “I dati sui decessi Covid sono falsati”, la sua clamorosa rivelazione crea scalpore

“Andiamo verso una fase di endemia che ci porterà nella prossima primavera a raggiungere il 95% della popolazione che sarà protetta o attraverso il vaccino o con l’infezione naturale. È chiaro che a quel livello, forse, continuare con il green pass potrebbe essere non più opportuno, perché chi non si è convinto a vaccinarsi non si vaccinerà comunque” – questo il commento di Bassetti che si è soffermato ad analizzare lo scenario attuale del Covid che è passato da virus pandemico ad endemico come confermato dai recenti dati sui contagi.

Advertisement

Leggi anche: Green Pass, i tabaccai pronti a chiudere le serrande ed a scioperare contro l’obbligo di controllo: ecco cosa sta succedendo

CONDIVIDI ☞