Maria Rita Gismondo contro le discriminazioni del Governo: “Green Pass di base per gli stranieri mentre per i lavoratori italiani…”

Advertisement

La microbiologa Maria Rita Gismondo, intervenendo sulle colonne di Adnkronos Salute ha commentato con piglio critico quello che considera un paradosso italiano, analizzando il diverso trattamento che il nostro Paese rivolge ai suoi cittadini ed a quelli stranieri.

“È un Paese sicuramente anormale quello che fa entrare i cittadini extraeuropei con un Green pass base e li fa circolare, però impedisce ai propri abitanti, ai propri residenti, di andare a lavorare con lo stesso documento” – queste le dichiarazioni della direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano, che trova assurdo il diverso metro di giudizio applicato in Italia tacciandolo per una sorta di anomalia oggettiva.

Maria Rita Gismondo contro il Governo per la diversa applicazione del Green Pass tra italiani e stranieri

La Gismondo concorde con il provvedimento di parificare gli arrivi extra Ue a quelli Ue, non ha taciuto il suo disappunto per il fatto che il Green Pass di base si richieda agli stranieri al momento del loro ingresso in Italia così come viene chiesto al lavoro obbligatoriamente agli italiani over 50. L’esperta nel corso del suo intervento raccolto dai microfoni di Adnkronos Salute ha sbottato con tono severo contro una disparità di trattamento tra connazionali e stranieri: a differenza del pugno duro adottato nei confronti dei cittadini italiani il Governo ha invece adottato maggiore elasticità verso gli stranieri.

Advertisement

Gismondo green pass stranieri

Leggi anche: Addio al Green Pass: dopo lo stop alle mascherine, ecco dove e quando sarà abolito il Certificato Verde

“Ritengo positivo l’allentamento delle misure ai confini per i turisti extraeuropei che vogliono entrare in Italia e che ora potranno farlo con il Green pass base, quindi eventualmente anche con il tampone, se non vaccinati. Ma se questa è una misura assolutamente ragionevole, e auspichiamo sia preludio di altre aperture trovo assurdo allora che resistano alcuni paletti per i cittadini italiani” – così ha chiosato la microbiologa esprimendo il suo disappunto su quella che ha bollato una follia.

Advertisement

Leggi anche: Stop al Green Pass ma non per tutti: cosa accadrà al certificato verde dal 31 Marzo secondo i virologi

CONDIVIDI ☞