Lutto in Italia: “È volata in cielo”, la 23 enne amatissima sconfitta dal cancro

Advertisement

Un lutto improvviso ha scosso il web: la scomparsa di Alice Manfrini, la 23enne che con la sua lotta contro il cancro si è fatta conoscere sui social, commuovendo gli internauti, ha sconvolto gli internauti che hanno avuto modo di conoscerla attraverso i suoi video pubblicati su TikTok. La giovane ha iniziato a raccontare la sua storia sui social dopo l’invito che un utente le aveva rivolto: “È molto personale, lo so e non vorrei essere inopportuna nel caso mi scuso con il cuore, ma ti va di raccontarci la tua storia?”.

Accogliendo tale richiesta e trovando nel web sostegno e vicinanza, Alice Manfrini ha deciso di condividere la sua battaglia contro un nemico ostile, manifestando grande coraggio e forza. Ma alla fine il suo male, il sarcoma di Ewing, ha avuto la meglio su di lei, la quale ha cercato di sconfiggerlo ricorrendo a tutte le cure possibili. La notizia della morte della giovane ha scosso il suo nutrito seguito social, circa 40mila utenti interagivano con lei per avere aggiornamenti sul suo stato di salute, che è peggiorato all’inizio di novembre.

Un improvviso lutto ha sconvolto il web: Alice Manfrini ha perso la sua battaglia contro il cancro

Dopo il suo ultimo video datato il primo novembre, non si hanno più avuti aggiornamenti da parte della 23enne, fino alla notizia della sua morte accolta da una pioggia di messaggi di cordoglio da parte di chi si era imbattuto nelle sue pubblicazioni social. In rete, prima di morire la ragazza ha documentato la sua lotta contro il sarcoma di Ewing, che ha stroncato la sua vita.

Advertisement

Alice Manfrini morta

Alice ha scoperto che qualcosa non andava in lei nel giugno del 2020, avvertendo i primi dolori al ginocchio: “In quel periodo avevo usato molto il tapis roulant, come molti, ed associavo il dolore allo sforzo. Non sono stata a preoccuparmi. Una volta ripreso il lavoro da cameriera però, è aumentato. Tutti mi dicevano di non preoccuparmi, ma io mettevo chili di creme e non funzionavano. Era un dolore incostante c’era per una settimana, poi spariva per tre. Poi, nei mesi successivi, si è intensificato. A novembre piangevo dal male davanti a mia mamma. Le dicevo che non capivo cosa mi stesse accadendo. Dai Raggi X, a fine settembre, non risultava nulla, quindi mi hanno indicato la risonanza”.

La 23enne nel ripercorre il suo calvario aveva detto che si era ritrovata a dover fare i conti con dei ritardi in ambito sanitario che hanno portato ad una diagnosi tardiva: “Ad ottobre però ho preso il Covid e sono stata ferma un mese: un mese perso. Una volta negativa, ho provato a prenotare, ma i centri erano pieni: dovevano recuperare il lavoro perso nel lockdown. Nel giorno prima di capodanno 2021, ho fatto la risonanza con mezzo di contrasto. A gennaio mi hanno detto che la macchia scoperta nel ginocchio non aveva l’aspetto di un tumore”.

Advertisement

Leggi anche: Pensioni, la decisione del Governo Meloni: “Aumenti fino a 500 euro, ma non per tutti. Ecco a chi spetta”

CONDIVIDI ☞