Leonardo Pieraccioni vuota il sacco su Laura Torrisi: “Con lei l’intimità era…”

Advertisement

L’attore e regista toscano Leonardo Pieraccioni dopo aver archiviato la separazione da Laura Torrisi ha parlato senza remore delle difficoltà incontrare nel ritornare ad affrontare l’argomento amore. Dopo una storia d’amore importante, durata circa 7 anni, e che lo ha reso padre di sua figlia Martina, il registra ha svelato di aver faticato a rimettersi in gioco a livello sentimentale.  Naufragata la storia d’amore con la Torrisi, Pieraccioni ha ammesso di essere caduto in letargo: ha deciso di darsi del tempo prima di sentirsi pronto ad intraprendere una nuova relazione, a testimonianza del fatto che la storia con la madre di sua figlia è stata importante per lui.

Una storia nata sul set, quando lei è stata scelta dal regista come protagonista del film “Una moglie bellissima” e che è durata sette anni. La coppia di comune accordo ha deciso di separarsi, come annunciato l’8 ottobre 2014, da Laura Torrisi sui social, sottolineando una conclusione della relazione consensuale, ribadito da un rapporto sereno tra i due ex dopo la rottura. Nell’affrontare la separazione dalla sua ex, Leonardo Pieraccioni ha rivelato che ha avuto bisogno di tempo prima di intraprendere una nuova relazione, come svelato in una sua intervista per Il Fatto Quotidiano.

Leonardo Pieraccioni a cuore aperto sulla rottura con Laura Torrisi

Realtà con difetto: non erano tre anni ma tre anni e sei mesi. Quando l’ho raccontato neanche ci avevo riflettuto, il clamore successivo ha dato il peso all’affermazione. Per me era normale. Finita la storia con Laura Torrisi, ho cercato il tempo giusto per metabolizzare il distacco, per comprendere i motivi del fallimento” – queste le dichiarazioni del regista fiorentino.

Advertisement

laura torrisi leonardo pieraccioni

Nel corso dell’intervista, pungolato dal giornalista, che ha voluto indagare se le sue parole fossero vere, l’attore ha intercettato il suo pensiero esclamando con la sua travolgente verve: “Mi ponga la domanda diretta. La stessa da bar, quella che mi pongono da anni gli amici: ‘Quante vengono con te solo perché ti chiami Pieraccioni?’. Il novantaquattro per cento di quelle con cui sono stato, poi mi auguro che il passaggio dal cognome al nome sia breve. Una percentuale alta e verificata: in Francia, Inghilterra o Stati Uniti la fatica con le donne è decisamente maggiore, lì la mia brochure non è ancora arrivata. Una volta ho sentito Vasco rispondere così a una domanda simile: ‘Io sono Vasco’”.

Leonardo Pieraccioni senza censurarsi ha poi ammesso di aver passato da solo, dopo la rottura con la Torrisi, più di 3 anni, una rivelazione fatta senza remore e facendo appello all’ironia: “Giuro avevo svitato il pisellino e l’avevo attaccato in alto; lui ogni tanto, come la coda tagliata di una lucertola, faceva un cenno, come dire: ma che sono diventato? Io lo guardavo, da lontano, e stava buono. Ero sereno, avevo capito che si può vivere benissimo senza sesso, ma anche senza un amoretto. Poi quando ho ricominciato devo dire che fa anche piacere ricevere un WhatsApp a mezzanotte”. 

Advertisement

Leggi anche: Addio acqua frizzante, l’allarme dell’azienda Sant’Anna: “C02 introvabile”, ecco costa sta succedendo

CONDIVIDI ☞