“Federica Draghi segue le orme del padre”: la primogenita del premier Mario Draghi muove i primi passi da manager nel settore farmaceutico

Advertisement

Recenti voci sul futuro professionale di Federica Draghi, primogenita del premier Mario Draghi e di sua moglie Serena Cappello, stanno circolando sul web e parlano di un fondo di investimento alternativo di diritto italiano e mobiliare. Il futuro della figlia di Draghi si chiama Xgen Venture Life Science e si tratta di categoria di fondi per venture capital qualificati, che attende le relative autorizzazioni da parte della Banca di Italia e della Consob.

Leggi anche: Pagamenti in contanti, cambia la soglia massima: le nuove regole e le sanzioni previste a partire da gennaio 2022

Un impegno professionale che segue le orme del presidente del Consiglio: Federica e suo fratello Giacomo non si sono spostati di molto dalla carriera del padre prima di approdare in politica. Dopo la laurea in biologia alla Sapienza, la primogenita di casa Draghi ha conseguito un dottorato in biochimica per poi ottenere un MBA in business administration alla Columbia Business school di New York.

Advertisement

Affari farmaceutici Federica Draghi

Ecco di cosa si occupa Federica Draghi, la figlia manager del premier

Dopo essersi fatta una certa esperienza in Genextra, Federica Draghi ha recentemente fondato il gruppo Xgen partners di cui ha il 30% del capitale fondando anche la Xgen sgr. Un progetto che prevede inoltre il lancio del fondo Life science per investire su start-up e Pmi innovative in ambito tecnologico e nel settore life science. Si tratta in sostanza di un fondo destinato allo sviluppo ed alla commercializzazione di prodotti e progetti medici e farmacologici e di soluzioni digital healthcare. I finanziamenti si pongono come obiettivo quello di supportare il campo farmaceutico e biotecnologico.

Leggi anche: “Rischiamo la zona gialla per l’aumento dei contagi”: il prefetto blinda piazza Unità a Trieste vietando le manifestazioni che non rispettano il distanziamento

Federica Draghi risulta essere consigliere delegato e Key manager del fondo, un impegno professionale che chiama in causa grandi responsabilità e compiti, visto che dovrà non solo tessere relazioni istituzionali alla ricerca di investimenti ma anche gestire il personale alle sue dipendenze. In sinergia poi con gli altri due soci della società, recentemente fondata, dovrà inoltre promuovere diverse attività per sovvenzionare il fondo nel pieno rispetto delle norme e delle autorità del settore.

Advertisement
CONDIVIDI ☞