Fabio Fazio, una furia scatenata contro i No Vax, accuse pesanti: “È inammissibile, a causa loro i malati oncologici devono…”

Advertisement

Ospite di Da noi… a ruota libera, il programma condotto da Francesca Fialdini, Fabio Fazio si è lasciato andare ad una dura invettiva nei confronti dei no-vax, affrontando una grave criticità: la situazione della sanità italiana. Il conduttore nel corso della sua ospitata nel talk della domenica pomeriggio di Rai 1 ha sferrato un duro attacco contro lo zoccolo duro di chi avversa la vaccinazione anti Covid. Intervenendo a gamba tesa ha parlato della condizione dei malati oncologici, costretti a rimandare le cure proprio per colpa di chi non è favorevole alla vaccinazione.

Ai microfoni della trasmissione Da noi…a ruota libera, conversando con la Fialdini, il conduttore Rai ha fatto una vera e propria filippica che è risuonata non solo in tv ma anche sui social. “Ci sono cose che non sono sindacabili” – così ha esordito Fabio Fazio che ha aperto, con la sua consueta pacatezza, l’attacco contro i no- vax.

Fabio Fazio attacca senza remore i no-vax

Dopo l’incipit dal tono più trattenuto il conduttore ha snodato la sua dura arringa commentando: “Sulla scienza, sulle evidenze scientifiche, si gioca la salute delle persone. Non si può in alcun modo incrementare o accreditare la possibilità di pensare che abbiano stesso valore, e la stessa valenza, affermazioni che non sono opinioni ma disinformazione. La disinformazione riempie la terapia intensiva. E quando le terapie intensive si riempiono, qualcuno rimane fuori”.

Advertisement

Fabio Fazio contro i No Vax

Leggi anche: L’allerta dell’Ema sul vaccino anti Covid: “Non possiamo continuare con booster ogni 3-4 mesi”

Come un fiume in piena, Fazio ha proseguito la sua perorazione con tono critico e severo aggiungendo nel corso del suo intervento, che è diventato virale: “Non è più ammissibile che qualcuno rimanda uno screening oncologico o una operazione importante perché qualcuno ha deciso di non vaccinarsi. Ha deciso, non è che non può, e gli porta via il posto. Il paradosso è che il diritto vada prima a coloro che non si vogliono vaccinare e non a coloro che ne hanno bisogno”.

Advertisement

Leggi anche: Matteo Bassetti: “I dati sui decessi Covid sono falsati”, la sua clamorosa rivelazione crea scalpore

CONDIVIDI ☞