Covid. Bassetti e Pregliasco, l’annuncio agli italiani: “Ecco cosa accadrà a Luglio e colpirà anche i vaccinati”

Advertisement

II Covid é una realtà ancora presente tra noi, anche se non proprio in maniera letale. Nel corso di un’intervista, rilasciata a Fanpage.it, si sono confrontati alcuni esperti in materia, quali: Nino Cartabellotta, Matteo Bassetti e Fabrizio Pregliasco. Matteo Bassetti, in particolare, prima di addentrarsi nei pronostici per l’estate 2022, ha affermato: ”Stiamo vedendo persone che entrano per problemi diversi dal Covid ma che vengono classificati come tali”.

Il Covid sta allentando la morsa? Di sicuro, é cambiato rispetto agli inizi, come ha fatto notare il dottor Bassetti, dicendo: Oggi, grazie alle vaccinazioni e ai farmaci, la malattia che causa il Coronavirus della variante Omicron 5 é profondamente diversa da quella dovuta alle precedenti varianti”.

In sostanza, il Covid non é stato completamente sconfitto, essendoci ancora un tasso di positività intorno al 13%, come confermato da Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe. Vediamo quali sono state le sue parole in merito alla diffusione del Covid.

Advertisement

Covid: ancora presente tra noi con un probabile picco di contagi

Il Covid, purtroppo, non é ancora un lontano ricordo, ma una realtà concreta. A detta di Cartabellotta, questa sarebbe la situazione: ”Ancora oggi abbiamo 600mila persone attualmente positive, di cui la maggior parte é in isolamento domiciliare, ma il tasso di positività é alto, intorno al 13%, quindi di virus in giro ancora ce n’é tanto…”.

Non bisogna, però, a detta di Cartabellotta, farsi prendere dal panico, in quanto ha spiegato: ”Tuttavia, grazie alla minore virulenza di Omicron e alle coperture vaccinali, l’impatto sugli ospedali é enormemente più basso”. Non a caso, si parla molto meno di ricoveri rispetto agli esordi della diffusione del Covid.

Covid Italia parlano Bassetti e Pregliasco

Advertisement

Sulla questione si é pronunciato anche il virologo dell’Università di Milano, Matteo Pregliasco, che ha affermato: Noi abbiamo il 7.4% di reinfezioni, però tutto questo su una popolazione comunque in parte protetta fa sì che ci siano meno casi gravi…”. In pratica, i vaccinati hanno comunque uno scudo protettivo contro il Covid, come sottolineato da Pregliasco: ”Questa presenza importante, se non arriva una nuova variante, ad agosto si andrà ad esaurire perché se sono colpiti in tanti saranno protetti; però poi ci saranno successive ondulazioni, forse già in autunno ci sarà una nuova ondata. In ogni caso, visto il parere degli esperti, é meglio non abbassare la guardia contro il Covid ed eventuali varianti.

Leggi anche: Omicidio Elena Del Pozzo, appello choc per la mamma della bambina: “Non fatele questo”. Folla inferocita: “Vergogna”

 

CONDIVIDI ☞