Alessandro Meluzzi sospeso dall’Ordine dei Medici di Torino: “Non mi pento, non cambio idea”, fa sapere lo psichiatra

Advertisement

Da tempo su posizioni no Vax e complottiste anche il medico e opinionista televisivo Alessandro Meluzzi che è stato sospeso dall’Ordine dei Medici.

Un passato anche da politico e parlamentare, Meluzzi è da sempre molto critico nei confronti della gestione della pandemia. Recentemente, ospite della trasmissione Controcorrente su Rete4, aveva parlato di “gestione poliziesca” del Covid, denunciando peraltro alcune incongruenze riguardo Green Pass e campagna di vaccinazione. E alla domanda se abbia rivalutato la possibilità di vaccinarsi, lo psicoterapeuta ha risposto: “Assolutamente no, per il momento me ne guardo, le ragioni che mi hanno spinto a non farlo non le vedo modificate ad oggi”.

Leggi anche: “Non abbiate paura del vaccino, sono più rischiosi fulmini e punture di insetti”:  Roberto Burioni invita a vaccinarsi in tranquillità per scongiurare il rischio di ammalarsi

Advertisement

Alessandro Meluzzi sospeso

Alessandro Meluzzi sospeso dall’Ordine dei Medici di Torino

Il nome di Alessandro Meluzzi è stato accostato in queste settimane a quello di Silvana De Mari, anch’essa psicoterapeuta, e protagonista di manifestazioni contro il Green Pass. Lo psichiatra si aggiunge così agli oltre mille medici attualmente sospesi dall’Ordine perché refrattari alla vaccinazione.

Il provvedimento di sospensione vieta, si legge, “di svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o comportano, in qualsiasi altra forma, il rischio di diffusione del contagio da Sars-CoV-2”. La durata del provvedimento che riguarda anche il Dott Meluzzi arriva sino al 31 dicembre 2021.

Advertisement

Dall’Ordine dei Medici fanno sapere tramite la Fnomceo, Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri, che attualmente i medici sospesi sono 1187. Un numero comunque inferiore alle 1500 unità di qualche settimana fa, prima cioè che il Decreto sul Green Pass divenisse ufficiale. Alessandro Meluzzi dunque si aggiunge a diversi colleghi che non si fidano del vaccino e delle tesi portate avanti dal Governo.

Leggi anche: Terza dose vaccino Pfizer, effetti collaterali: cosa rivelano i primi dati che arrivano da Israele

La sua voce, insieme a quella della collega De Mari, era stata protagonista durante uno degli appuntamenti a Piazza Castello, quando il popolo no Vax si raduna per contestare il Green Pass. Alessandro Meluzzi non è nuovo a posizioni di questo tipo. La sua carriera politica è stata segnata da momenti di rottura e di polemica verso questioni che riguardano la società nel suo complesso.

CONDIVIDI ☞