AIFA: il lotto di un noto farmaco somministrato anche ai bambini è stato ritirato dal mercato: ecco qual è e perché

Advertisement

A titolo precauzionale, l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) ha ritirato dal mercato un lotto di un farmaco molto diffuso in Italia, e che è somministrabile anche ai bambini, una disposizione attuativa che si è recentemente avviata nelle farmacie. Per evitare possibili conseguenze le autorità sanitarie hanno disposto che non venga commercializzato un lotto di un comune medicinale della categoria degli oftalmologici. Si precisa che si tratta del farmaco Verkazia ossia un collirio emulsione, commercializzato in Italia dall’azienda Santen Italy Srl, che viene prescritto per curare ogni forma di congiuntivite.

Il suddetto collirio contiene nella sua formulazione il principio attivo Ciclosporina ma nel caso del lotto sottoposto a sequestro si è riscontrata un’anomalia, che causa la possibile formazione di microcristalli dello stesso principio attivo, Ciclosporina, un effetto collaterale che risulta dannoso per la salute degli occhi e per l’organismo in generale.

L’AIFA dispone il ritiro di un intero lotto di un noto farmaco in Italia

Il lotto di Verkazia sequestrato dal mercato è il n° 9N20H con data di scadenza settembre 2023 (numero AIC 046918049). Un provvedimento firmato dall’AIFA con effetto immediato, per non incorrere in gravi conseguenze, infatti i principi attivi potrebbero causare problemi agli occhi a causa della formazione di microcristalli del principio attivo che comporterebbe seri rischi per la salute dei consumatori.

Advertisement

farmacia ritiro farmaco

Il collirio Verkazia del lotto incriminato dall’AIFA potrebbe provocare in caso di avvertita assunzione una serie dei rischi per gli occhi, in quanto l’anomala formazione di microcristalli espone a gravi effetti collaterali in caso di assunzione eccessiva, le controindicazioni di fatto sono correlate principalmente ad un sovradosaggio del principio attivo. In sostanza un’eccesiva esposizione alla Ciclosporina agirebbe negativamente sulle difese fisiologiche dell’organismo, visto che inibisce l’azione protettiva del sistema immunitario, oltre ad esporre al pericolo di sviluppare il cancro a carico del sistema linfoide e della pelle.

Leggi anche: Covid-19, il comunicato che cambia la vita degli italiani: “Ecco cosa accadrà ai vaccinati a Marzo”

Advertisement

Come sempre la raccomandazione nel caso di prodotti destinatari di ordinanze cautelative, come nel caso del collirio Verkazia, lotto n° 9N20H con scadenza settembre 2023, è quella di non farne uso facendo attenzione a smaltirlo nel modo corretto tra i rifiuti, oppure si ha a disposizione un’altra valida opzione: riportarlo nel punto vendita in cui si è acquistato.

Leggi anche: Multe per i No-Vax: quando arrivano, chi è esente e chi dovrà pagarle: tutto quello che c’è da sapere

CONDIVIDI ☞