Adriano Celentano spara a zero su Enrico Mentana che rifiuta di dar voce ai no vax

Advertisement

Adriano Celentano, in questo periodo così complicato a causa della pandemia, non poteva non far sentire la sua voce. Stavolta, però, non si tratta di uno dei suoi illuminanti discorsi, bensì di una lunga videolettera, in aperto contrasto con la posizione di Enrico Mentana, pubblicata sui profili Facebook e Instagram de ”L’inesistente’.

Il ”Molleggiato” ha parlato di una ”guerra tra paurosi” instaurata in maniera assurda. Adriano Celentano non le manda certo a dire quando si tratta di difesa dei diritti umani, in particolar modo in questo periodo di caos in cui ognuno vorrebbe trovare la soluzione più valida per poter uscire, finalmente, dall’incubo della pandemia. 

Vediamo cos’ha dato fastidio al celebre cantante, spingendolo ad intervenire sui social contro il giornalista Enrico Mentana, relativamente al tema, piuttosto controverso, dei vaccini. ”Caro Mentana, bisogna essere amici con quelli che hanno paura, non puoi lasciarli fuori dalla porta”, ha affermato il ”Molleggiato”, riferendosi ai no vax, ai quali Mentana non intende dare spazio.

Advertisement

Adriano Celentano e la necessità di rispettare anche i no vax: polemica con Mentana

Adriano Celentano spara zero Enrico Mentana

Adriano Celentano ha rincarato la dose, dicendo che è assurdo instaurare una guerra tra paurosi, perché ”…ognuno dovrebbe comprendere l’altro.”, ha concluso il cantante. ”La verità non può essere invisibile”, si legge come introduzione alla lunga videolettera pubblicata dall’artista sui social.

Successivamente, il video di Adriano Celentano mostra Enrico Mentana mentre dice di non voler rappresentare ”per amore di rissa” una posizione ”…che è quella estrema”, un chiaro riferimento, dunque, da parte del giornalista, ai no vax. Mentana ha sottolineato, poi,  non voler invitare costoro per fare più audience, scopo che, pertanto, non gli interessa. Parte, poi, il discorso del ”Molleggiato”, contrario alla posizione del giornalista.

Advertisement

Seguono diversi spezzoni di filmati tratti da svariate trasmissioni, come ”Diritto e Rovescio”, ”Non è l’Arena”, ”Cartabianca”,  per dare prova di aspri dibattiti televisivi, tipici di questi ultimi tempi. ”Forse è questo il giornalismo che vi piace, quello confuso, con le voci che si sovrappongono in modo che la gente a casa non capisca, come fa la maggior parte dei conduttori quando, di punto in bianco, tronca il parlare di chi la pensa diversamente”, ha tuonato l’ impareggiabile Adriano.

CONDIVIDI ☞